Effective Leadership

Il percorso offre al coachee la possibilità di prendere in esame alcuni eventi della propria vita professionale di difficile soluzione o comprensione al fine di far emergere risorse relazionali e strategie di miglioramento. L'attività ha l'obiettivo di:

  • sviluppare la competenza di analisi, focalizzazione e definizione del campo del problema
  • far apprendere, attraverso l’elaborazione dell’esperienza, come utilizzare la relazione interpersonale tra il professionista e il suo interlocutore (empatia, autorevolezza, esperienza, responsabilità, delega, ruolo..) quale elemento chiave per una prestazione professionale efficace e soddisfacente
  • espandere la competenza professionale, empatica e relazionale sia nel lavoro individuale

Il percorso di coaching si basa sul metodo Mind Beyond Experience® (MBE): uno strumento di consulenza per lo sviluppo del ruolo, della leadership e delle capacità di problem finding/setting creato e applicato all’interno dell’esperienza di ricerca della società di consulenza e formazione E MIND.

È un metodo orientato all’analisi delle componenti personali, quali proiezioni, abitudini, schemi mentali, che intervengono nelle relazioni lavorative inficiandone il risultato finale. È utilizzato per esplorare la funzione di leadership e la consapevolezza del ruolo professionale. Attraverso lo studio in gruppo di casi professionali che provengono dall’esperienza diretta dei partecipanti, si esplora l’origine dell’ostacolo ad una efficace prestazione professionale con il risultato di aprire finestre di interpretazione delle ricorrenti problematiche relazionali che il professionista sperimenta durante la sua vita lavorativa.

La particolarità di questo metodo, totalmente esperienziale, è che la stessa dinamica di gruppo, attivata durante l'elaborazione del caso, consente di illuminare le diverse zone d'ombra della situazione presentata sia ad un livello di relazioni organizzative-interpersonali sia ad un livello di contenuto emotivo. Vengono esplorati non tanto gli aspetti procedurali relativi all'evento critico riportato, dal momento che non si tratta di una supervisione, quanto invece gli elementi che hanno ostacolato lo svolgimento del proprio compito e di fatto diminuito la percezione di efficacia professionale.

Attraverso l'uso del Mind Beyond Experience il coachee ha la possibilità di:

  • integrare le diversità professionali e personali all'interno di un team o di un sistema relazionale, stimolando la cooperazione e l'apertura verso diverse prospettive
  • sviluppare l'abitudine al dialogo e alla conoscenza delle reciproche realtà e posizioni